Archivi tag: mercato eBook

Per vendere un eBook bisogna trovare un pubblico

Alcuni spunti sulla promozione editoriale offerti da chi ci è riuscito con successo

In un solo mese, un autore canadese che si è autopubblicato, Matthew Mather, ha raggiunto il primo posto nella classifica di Amazon dei libri più venduti, categoria “science fiction”.

CreateSpace di Amazon

CreateSpace di Amazon

Scritto in inglese, Atopia Chronicles (dai un’occhiata anche al blog dell’autore) è la storia di una donna, la dottoressa Patricia Killiam, che vuole salvare un mondo che si sta autodistruggendo, sospinto sull’orlo di un baratro. Il futuro – non così lontano – che viene descritto narra di un post-umanesimo che sta prendendo le inquietanti forme di un disastro ecologico di proporzioni devastanti.
Le cronache di Atopia, scrive l’autore, esplorano il significato dell’amore, della vita e la ricerca della felicità. Sono questi i suoi punti di forza, scrive Mather.
In realtà, a occhio e croce la questione dei punti di forza è decisamente più complessa, e non si restringe al ristretto campo delle tematiche affrontate. Il costo degli eBook è minimo, e, dopo aver venduto circa 30.000 copie nel mese di agosto, sono ancora disponibili anche al 50% di sconto. Ma – soprattutto – Atopia Chronicles ha funzionato perché Matthew Mather è riuscito a promuoverlo bene. Sulla promozione di un eBook già pubblicato ti rimando anche a questo vecchio post, in cui raccontavo l’interessante storia di John Locke, che aveva venduto un milione di eBook in cinque mesi.

Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Self-publishing, Varie

Un tablet per ogni studente? La Apple tra iPad, iBooks e editoria…

Come si accennava nell’ultimo post, la Apple è entrata con prepotenza nel mondo degli eBook, oltreché nel florido mercato del self-publishing. Le novità recentemente presentate a New York su iBooks 2 e iBooks Author (clicca qui per leggere tutte le news sulla presentazione) hanno aperto un grande dibattito (molto diverso da quello del fumetto che pubblico qui a fianco, prestatomi cortesemente da Cadillac Magazine e che condivido: mi ha fatto sorridere!).

Danno la possibilità di editare un eBook a costo zero.
E allora qual è il problema?

Innanzitutto, i fatti. Apple ha introdotto un nuovo software, gratuito e semplice da usare, per l’autoproduzione di eBook. Si chiama iBooks Author (se hai mac provalo qui) ed è un software per il self-publishing. In concorrenza, quindi, a quello della Amazon. Nelle prime 72 ore il software è stato scaricato circa 90.000 volte, mentre sono stati più di 350.000 i download per i libri di testo che Apple ha messo a disposizione (leggi qui per saperne di più).
Vi starete chiedendo: e allora? Come mai tutto questo dibattito? Beh, gli iBook così creati possono essere venduti solo nell’iBookstore della Apple. E questo non è un dettaglio di poco conto. Quindi, se vi capiterà di editare il vostro bell’iBook, potrete intraprendere due strade:
1) renderlo pubblico gratuitamente;
2) venderlo, dividendo ovviamente i guadagni con l’azienda di Cupertino.
Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in eBook, Self-publishing

Autopubblicazione, autoimpaginazione e autopromozione. E’ possibile vendere un milione di eBook in 5 mesi?

John Locke ha sessant’anni, nato e cresciuto negli Stati Uniti. Middle class americana, agente assicurativo. Fino a un anno fa aveva anche lui – come molti – un romanzo nel cassetto, ma rimaneva un perfetto sconosciuto. Poi, a un tratto, la sua vita è cambiata, e da pochi mesi è entrato a far parte del Kindle Million Club. Un Club in cui l’accesso è riservato agli autori Amazon che hanno venduto più di un milione di copie dei propri eBook. Avete capito giusto. Sì, sono un milione di copie. Sì, si tratta proprio di eBook. Tra gli altri membri del club ci sono i più grandi best-seller (soprattutto autori americani) degli ultimi anni, tra cui lo Stieg Larsson della trilogia Millennium.
Dove sta la grande novità di John Locke? Che si è autopubblicato. Avete capito bene, nessuna casa editrice. Autopubblicazione, autoimpaginazione e autopromozione.
A novembre, un’altra self-publisher, Amanda Hocking (clicca qui per ficcare il naso nel suo blog), è entrata nel Club degli autori. Anche lei più di un milione di copie vendute. Temi: ragazze alla ricerca di se stesse, e vampiri. Anche lei si è autopubblicata. Poco dopo, stessa sorte per David Baldacci e Stephenie Meyer.

I segreti del successo
Sia Locke sia Hocking (e pure Baldacci e Meyer) hanno stampato con il Kindle Direct Publishing (clicca qui per il sito del Direct Publishing di Kindle e qui per capire meglio come pubblicare – l’articolo è sul sito www.ebookandbook.it), un servizio che permette di pubblicare in completa autonomia i propri testi, decidendone il costo (da dividere, ovviamente, con Amazon). Per quanto riguarda Locke (clicca qui per il suo blog), le armi vincenti sono state il prezzo quasi irrisorio (99 cent), belle gambe di donna in copertina (vedi l’immagine qui sotto: le copertine hanno quasi tutte la stessa impostazione), titoli accattivanti e libri ben scritti (così sembra) Continua a leggere

6 commenti

Archiviato in eBook

#LibrInnovando, prospettive e spunti di futuro

LibrInnovando: il logo

Ogni maggio a Torino c’è il Salone del Libro. Cinque giorni intensi a stretto contatto con libri ed editori. Generalmente cammino dentro i padiglioni fino a quando iniziano a farmi male i piedi.
Convegni, conferenze, libri, autori, editori, decine di migliaia di lettori. E ancora redattori, stampatori, webdesigner e, più in generale, tutti coloro che, a vario titolo, entrano in contatto con il processo di pubblicazione dei libri.
Beh, l’altro giorno non ho partecipato a nulla del genere. Nessuna camminata infinita tra enormi padiglioni, nessuna corsa tra una casa editrice e l’altra, alla ricerca di qualcosa o qualcuno. Le decine di migliaia di persone erano solo qualche centinaio. 500, hanno detto gli organizzatori. Forse meno. Forse poco di più. Ma poco importa.
Quello che importa è che, l’altro giorno, a Milano, la terza edizione di #LibrInnovando ha dato prospettive e spunti di futuro (clicca qui per leggere l’articolo uscito su Il Sole 24 ore). Se la prima e la seconda edizione (purtroppo) mi hanno visto interessato ma non partecipe, questa volta non sono riuscito a non andare.
Ho visto una quarantina di esperti confrontarsi in un convegno gratuito, discutendo apertamente delle ultime frontiere dell’editoria digitale.
Non è stato uno di quegli incontri pallosi per addetti ai lavori, Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Grandi appuntamenti nazionali

Le ultime novità dell’editoria digitale, tra nuove frontiere e vecchie piraterie

Prima di approfondire un po’ di più questo mondo, anche con questioni più tecniche, vi propongo una panoramica di ciò che sta accadendo in alcuni campi dell’editoria digitale.

Beh, è recentissima la notizia che l’ultima produzione letteraria di Stephen King, Miglio 81 (clicca qui per saperne di più), esca in Italia esclusivamente in eBook. Se in Usa la cosa non sembra così rivoluzionaria, per l’Italia sarebbe la prima volta. 80 pagine a 4,99 euro. Non si tratta di un romanzo, ma di un racconto, certo. La cosa è ben diversa. Ma è chiara la volontà, per la Sperling&Kupfer, e più in generale per l’intero mondo editoriale, di testare il mercato italiano.
In Usa il racconto ha venduto 200.000 copie. Vedremo cosa succederà in Italia, dove comunque sono in tanti ad attivarsi in questo senso. Compresi alcuni grandi quotidiani nazionali. Per esempio, La Stampa il 23 novembre 2011 ha lanciato, esclusivamente in eBook, il Viaggio nella grande crisi globale (clicca qui per collegarti all’articolo sul sito del quotidiano torinese). Un libro digitale che aiuta a risalire alle origini del grande crac mondiale. La Stampa ha provato a ripercorrere questa vicenda attraverso un eBook e una web story, un documentario. Anche solo fino a un anno fa, un’uscita di questo tipo, solo in digitale, sarebbe stata impensabile per il mercato italiano.L'immagine de L'Unità

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in eBook